Articoli

La cura

La Cura

Il 21 settembre si celebra la Giornata Mondiale dell’Alzheimer, un momento importante per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema e favorire il dibattito sull’inclusività, superando lo stigma sociale e l’isolamento che talvolta circondano ancora questa malattia.

Quando si parla di Alzheimer e, in generale, di malattie neurodegenerative, una tematica che spesso rimane in secondo piano, riguarda le difficoltà emotive e il senso di profonda solitudine che vivono i familiari che assistono questa tipologia di malati.

Durante il decorso iniziale della malattia, i malati sono spesso assistiti principalmente da uno o più familiari, i quali a loro volta possono avere problemi e difficoltà di natura emotiva, magari dovuti proprio allo stress della situazione contingente e che necessitano perciò a loro volta di supporto e sostegno, non soltanto pratico, ma anche e soprattutto emotivo.

Tra gli aspetti più drammatici e dolorosi che si è chiamati ad affrontare, c’è senza dubbio quello di assistere alla progressiva e inesorabile perdita della memoria (e quindi dei ricordi), da parte del malato, periodo durante il quale i familiari tentano di prepararsi, o meglio in fondo al cuore, “non prepararsi” – a quando un giorno, forse, la persona a cui vogliono tanto bene, non li riconoscerà più.

Un’altra circostanza che provoca profondi sensi di colpa, ma anche frustrazione e rabbia, è la difficile e dolorosa decisione di ricoverare il malato in una struttura, scelta ancora più difficile e sofferta se i familiari chiamati a decidere hanno pareri contrastanti in merito.

Non va inoltre sottovalutato il fatto che, talvolta, con il familiare che necessita di assistenza, possano sussistere da tempo tematiche irrisolte, oppure i rapporti prima della malattia erano problematici e conflittuali, situazioni, anche queste, che suscitano divisione interna, sensi di colpa, stati d’animo contraddittori, rabbia e desolazione.

Questi sono aspetti dei quali può essere difficoltoso parlare e, molto spesso, i familiari esitano ad aprirsi e condividere i propri stati d’animo per il timore di essere giudicati e, di conseguenza, sentirsi ancora più soli e incompresi.

Di fronte a tutto questo, è umano e comprensibile che, i primi sentimenti che si affacciano nell’anima possano essere paura, angoscia, un indefinibile senso di disorientamento e una sensazione di profonda solitudine, come se nessuno potesse capire quello che si sta attraversando.

Ma questi sentimenti, anche se comprensibili e giustificati, non devono impedire di affrontare queste situazioni con uno sguardo che non si lascia frenare dai limiti che la malattia impone, ma che ha il coraggio di lasciarsi guidare dall’amorevolezza e compassione, non soltanto nei confronti del malato, ma anche e soprattutto verso sé stessi e le contraddizioni che si stanno vivendo: anche questo è “cura”.

Volersi bene significa prendersi cura del dolore che si sta attraversando, anche attraverso l’accettazione dei sentimenti e stati d’animo contraddittori che lo accompagnano, perché fanno parte della natura umana ed è giusto dar loro spazio senza respingerli, né giudicarsi negativamente, aprendosi così alla compassione verso sé stessi.

Anche in Natura una ghianda non deve guastarsi o consumarsi per dare nutrimento alla quercia che l’ha generata, ma è nella Natura delle cose che quella piccola ghianda cresca e diventi a sua volta albero: facendo questo proseguirà e onorerà anche le sue radici.

Dal cuore un abbraccio profondamente sentito a tutti coloro che vivono da vicino questa malattia e un pensiero speciale per Te Gemma: ovunque sei vivi nel cuore, mamma.

Paol Torti Professional Counseling

Svoltare con consapevolezza (Prima Parte)

25 luglio 2022
Video Intervista Dott.ssa Paola Torti – Rws Revolution Web Station
“Svoltare portando consapevolezza ai propri passi” (PRIMA PARTE)

Scopri di più: https://www.facebook.com/103757034814888/videos/1199643350603489

La luce dentro

Verità e luce sono due parole che spesso camminano insieme.

Fare luce dentro di noi e stare nella verità significa anche imparare a osservare e accogliere con compassione e gentilezza emozioni e stati d’animo più scomodi e difficili che talvolta si affacciano dentro di noi: amarezza, delusione, senso di inadeguatezza, rabbia.

Se osservate e accolte in modo sano e obiettivo, le nostre emozioni più scomode possono infatti diventare in realtà il filo di Arianna che ci conduce nelle profondità dell’anima, negli anfratti più nascosti, a comprendere le radici originarie e spesso molto antiche dei nostri disagi, per poterli integrare.

Portare luce “dentro” potrà tradursi così nel guardare con coraggio e compassione dove nasce ad esempio il profondo bisogno di sentirsi amati e accettati dagli altri prima che da noi stessi e a riconoscere le aspettative, le proiezioni e i meccanismi che mettiamo in moto in funzione di questo bisogno.

Portare consapevolezza in noi consentirà anche di uscire da giudizi e sensi di colpa per comprendere e prendere atto che sotto gli stati d’animo più scomodi e destabilizzanti, come ad esempio la rabbia, si nascondono spesso una profonda tristezza e sofferenza, che chiedono ascolto: da noi stessi in primis.

Portiamo nutrimento e amore alla nostra relazione con noi stessi iniziando a muovere il primo passo: accettarci nei nostri momenti più bui e di fragilità e permettere così alla luce che è dentro di noi di emergere.

Dal Cuore l’augurio di un Felice Solstizio Estivo di Consapevolezza e Luce.

Per info sui Percorsi di Consapevolezza e Crescita Personale contattare:

info@paolatorti.com

RITORNA A FIORIRE

Riscoprire il piacere della vita, assaporare la bellezza di gesti ai quali forse non davamo sufficientemente importanza o consideravamo scontati, quali il calore e il senso di appartenenza donato da un abbraccio, la bellezza di un sorriso sincero che arriva dritto al cuore, il messaggio che una stretta di mano può trasmettere.

Credo che uno dei modi più belli e significativi per accogliere l’arrivo della Primavera, sia quello di andare oltre i condizionamenti e onorare con le nostre scelte e azioni il Valore del Tempo e della Libertà: la nostra Vita.

Ogni giorno.

Felice Equinozio di Consapevolezza e Ritorno alla Luce

www.paolatorti.com

#equinoziodiprimavera2022 #madreterra #natura #serotonina #saggezza #awareness #consciousness #consapevolezzadisé #lucca #italia #australia #fioriaustraliani #crescitaperonale #coach #cuore #cambiamento #gestioneemozioni #pilloledicounseling  #20marzo2022 #mindfulness @paolatortiprofessionalcounseling

Un Aiuto Prezioso per il Tuo Benessere

La Forza Vitale dei Fiori Australiani

Un Incontro dedicato a Te in comunione con Madre Natura, accompagnati dall’Energia Vitale delle Essenze Floreali Australiane.

Un approccio dolce e una sapienza antica per il Tuo Benessere.

L’incontro è aperto a tutti – anche a coloro che non hanno partecipato a gruppi e incontri formativi precedenti. Ingresso gratuito – Consigliata la Prenotazione.V

Venerdì 25 marzo alle ore 20.30 presso: “Uno Spazio per Te” – via della Scuola,2 Ponte all’Ania (LU)Per info e prenotazioni contattare:mail: info@paolatorti.commobile: 338 8986571

www.paolatorti.com#mindfulness#mindfulnesspsicosomatica#respiroconsapevole#paolatorti#mindset#consciousness#awareness#consapevolezzadisé#lucca#barga#professionalcounselingtoscana#benessereinteriore#crescitapersonale#poterepersonale#mind#meditazione#fioriaustraliani#naturopatiaaustraliana#pilloledicounseling#benessereinteriore#gestioneemozioni#italia#coach#awareness#consciousness#toscana#pavia

RELAZIONI E COMUNICAZIONE

Con il linguaggio e il nostro modo di comunicare possiamo fare la differenza nell’ambiente intorno a noi e quindi favorire un’atmosfera serena e distesa, oppure ostile e disarmonica. In una conversazione infatti non portiamo soltanto le nostre parole, ma anche emozioni e stati d’animo che in quel momento ci accompagnano e tutto questo arriva a chi ci sta ascoltando. Quando parli e ascolti scegli di essere presente nella tua totalità, le tue relazioni ne beneficeranno!

Watch video: https://www.facebook.com/103757034814888/videos/185379083521495

WEEKEND “BENESSERE INTERIORE IN CONNESSIONE CON LA NATURA ” VIDEO

SETTEMBRE 2020 – Nella splendida cornice della costa livornese, a Follonica, nell’arco di un week end abbiamo sperimentato una full immersione su: efficaci Pratiche di Consapevolezza, ascolto del respiro, tecniche utili per ridurre stress, ansia e tensioni muscolari, Meditazioni attive, Esercizi di Energetica e Mindfulness.

Attraverso il Laboratorio Esperienziale dedicato ai preziosi doni della Natura, abbiamo esplorato il mondo delle Essenze Floreali Australiane, scoprendone le proprietà e creando miscele uniche e personalizzate. Se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi eventi, scrivi a: tortipaola@gmail.com